Crea sito

Futsal Femminile: Sporting Lokri, Denise Sgrò e le sue toccanti parole sul suo profilo Facebook dopo il ritiro della squadra dal campionato.

Le toccanti parole di Denise Sgrò, giocatrice dello Sporting Lokri dopo il ritiro della squadra dal Campionato.  Ecco lo sfogo della giocatrice sul sul profilo Facebook:

È difficile parlarne, è difficile farlo questa volta ed è ancor più difficile comprenderlo.
Saluto questa maglia, nonostante sia ancora solo dicembre, infilandola nel cassetto speciale, talmente colmo ormai che oppone resistenza a chiudersi, quasi a comunicarmi che non sarebbe ancora il mese giusto, o solito, per farlo.
Questa volta lo faccio per l’ultima volta.
Lo tengo caro quel cassetto lì e quasi inaccessibile, perché potrebbe raccontare tanto, forse troppo.

Potrebbe raccontare dei miei primi calci sul parquet, della frenesia della prima amichevole e della spensieratezza dei primi campionati.
Potrebbe raccontare della Cantera, mia, amata e indelebile e di quel Montecatini, esilarante e ameno.
Di quella partita sotto la neve, irreale e suggestiva.
Delle difficoltà, di quando la palla pesava il doppio e la porta si dimezzava.
Potrebbe raccontare della serie A, vissuta e gioita dagli spalti.
E di quella SERIE A, arrivata d’estate come tutte le cose belle.
Dura, ma bella.
Insidiosa, ma bella.
E di quella squadra, chiusa a pigna, che è arrivata dove nessuno credeva potesse arrivare.

Poi potrebbe raccontare ciò che non vorrebbe raccontare.
Del primo buio dicembre, cabalato e adultero, e dell’utopico e scenico 10 gennaio.
Potrebbe narrare, con rabbia e delusione, della costrizione a dover lasciare quella casa per la prima volta, a cercare mura e parquet familiare lontano da lì.
E trovarli, viverli e amarli.
Poi potrebbe riavvolgere il nastro e raccontarlo di nuovo, raccontare di nuovo di una ‘casa’ che viene chiusa e nastrata, di maglie sporche che scaricano magazzini e spogliatoi per caricare bauli e cofani posteriori.
Di maglie, e di persone, piene zuppe di pressione e pensieri, che una volta spolverate vengono portate a vincere.
A lottare.
A soffrire.
A resistere.
Ad assorbire.
Fino alla fine.
Maglie, e persone, belle e indimenticabili.

Allora Grazie a quelle maglie,
a chi si è sentito parte dei racconti del mio cassetto,
a chi ha sudato con questa maglia e per questa maglia,
a chi lo ha reso possibile negli anni,
a chi questa maglia l’ha amata,
come l’ho amata io o anche meno.

Grazie,
perché oggi è arrivato il momento di chiuderlo questo cassetto e aprirne un altro, da riempire di altra passione e di sogni.
Perché il motto è sempre quello: sorriso, cuore, sogno. In campo, e soprattutto fuori.

 

Domenico Tripodi

Vai alla barra degli strumenti

On this website we use first or third-party tools that store small files (cookie) on your device. Cookies are normally used to allow the site to run properly (technical cookies), to generate navigation usage reports (statistics cookies) and to suitable advertise our services/products (profiling cookies). We can directly use technical cookies, but you have the right to choose whether or not to enable statistical and profiling cookies. Enabling these cookies, you help us to offer you a better experience.